fbpx
Contattaci: 011 23 86 795|info@shibumimed.com
Home/Iperidrosi
Iperidrosi2020-08-04T15:37:28+00:00

Descrizione Progetto

ShibumiMed_iperidrosi

Iperidrosi

L’iperidrosi è un’alterazione dei meccanismi della sudorazione che porta a sudare intensamente indipendentemente dalla temperatura ambientale esterna e dal livello di attività fisica. Le zone del corpo più interessate dal disturbo sono solitamente: ascelle, piedi e mani. Meno frequentemente il fenomeno può riguardare la schiena, il torace e la fronte.

L’iperidrosi può essere suddivisa in 2 tipologie:

  • Iperidrosi essenziale: senza cause specifiche, inizia in età giovanile e si manifesta più frequentemente nella zona palmare e in quella ascellare. Tale disturbo può essere di gravità differenti fino a risultare talora invalidante, determinando difficoltà e disagio nei rapporti interpersonali;
  • Iperidrosi secondaria: il disturbo è associato ai sintomi di patologie come ipertiroidismo o alterazioni del sistema endrocino, terapie ormonali per neoplasia (tumore alla prostata), malattie psichiatriche, obesità, menopausa.

Per porre rimedio al disagio procurato dall’eccessiva sudorazione, alla clinica ShibumiMed è possibile sottoporsi a diversi trattamenti che vanno a ridurre drasticamente la sudorazione:

  • Terapia con antitraspiranti: Fondata sull’utilizzo di farmaci “antitraspiranti” a base di cloruro di alluminio, glutaraldeide o tannina, è stata la terapia adottata maggiormente per il controllo dell’iperidrosi. Tali farmaci infatti limitano l’azione delle ghiandole sudoripare. Nessuna controindicazione o effetti collaterali
  • Ionoforesi: Trattamento molto utile in caso di iperidrosi alle mani, consiste nell’applicare una corrente continua di bassa intensità tramite un generatore, alle palme immerse in una soluzione elettrolitica. La corrente ottura i condotti delle ghiandole sudoripare per un certo periodo di tempo. Nessuna controindicazione o effetti collaterali
  • Terapia con tossina botulinica: Indicato per l’iperidrosi ascellare, il trattamento con tossina botulinica prevede il blocco delle terminazioni nervose che attivano le ghiandole sudoripare. Utilizzando piccolissimi aghi la tossina botulinica viene iniettata direttamente nel cavo ascellare, effettuando 10-15 punture distribuite omogeneamente nell’ area da trattare. Tali punture, grazie alle ridotte dimensioni degli aghi, non necessitano di anestesia e sono di lieve dolore. I risultati saranno visibili a 6-10 giorni dal trattamento e avranno una durata di 4-6 mesi, dopodiché il trattamento potrà venir ripetuto.

    Hai domande sul trattamento? Li scioglieremo insieme.

    Prenota subito un colloquio personale!

Consulenza
Iperidrosi - ShibbumiMed_mob

Iperidrosi

L’iperidrosi è un’alterazione dei meccanismi della sudorazione che porta a sudare intensamente indipendentemente dalla temperatura ambientale esterna e dal livello di attività fisica. Le zone del corpo più interessate dal disturbo sono solitamente: ascelle, piedi e mani. Meno frequentemente il fenomeno può riguardare la schiena, il torace e la fronte.

L’iperidrosi può essere suddivisa in 2 tipologie:

  • Iperidrosi essenziale: senza cause specifiche, inizia in età giovanile e si manifesta più frequentemente nella zona palmare e in quella ascellare. Tale disturbo può essere di gravità differenti fino a risultare talora invalidante, determinando difficoltà e disagio nei rapporti interpersonali;
  • Iperidrosi secondaria: il disturbo è associato ai sintomi di patologie come ipertiroidismo o alterazioni del sistema endrocino, terapie ormonali per neoplasia (tumore alla prostata), malattie psichiatriche, obesità, menopausa.

Per porre rimedio al disagio procurato dall’eccessiva sudorazione, alla clinica ShibumiMed è possibile sottoporsi a diversi trattamenti che vanno a ridurre drasticamente la sudorazione:

  • Terapia con antitraspiranti: Fondata sull’utilizzo di farmaci “antitraspiranti” a base di cloruro di alluminio, glutaraldeide o tannina, è stata la terapia adottata maggiormente per il controllo dell’iperidrosi. Tali farmaci infatti limitano l’azione delle ghiandole sudoripare. Nessuna controindicazione o effetti collaterali
  • Ionoforesi: Trattamento molto utile in caso di iperidrosi alle mani, consiste nell’applicare una corrente continua di bassa intensità tramite un generatore, alle palme immerse in una soluzione elettrolitica. La corrente ottura i condotti delle ghiandole sudoripare per un certo periodo di tempo. Nessuna controindicazione o effetti collaterali
  • Terapia con tossina botulinica: Indicato per l’iperidrosi ascellare, il trattamento con tossina botulinica prevede il blocco delle terminazioni nervose che attivano le ghiandole sudoripare. Utilizzando piccolissimi aghi la tossina botulinica viene iniettata direttamente nel cavo ascellare, effettuando 10-15 punture distribuite omogeneamente nell’ area da trattare. Tali punture, grazie alle ridotte dimensioni degli aghi, non necessitano di anestesia e sono di lieve dolore. I risultati saranno visibili a 6-10 giorni dal trattamento e avranno una durata di 4-6 mesi, dopodiché il trattamento potrà venir ripetuto.

    Hai domande sul trattamento? Li scioglieremo insieme.

    Prenota subito un colloquio personale!

Consulenza

PRENOTA LA TUA VISITA MEDICA

Chiama
Chatta con noi
Scrivi

BLOG

TUTTI GLI ARTICOLI

Testimonianze dei pazienti

trustpilot recensione shibumi
facebook recensioni shibumi
google recensione shibumi
TUTTE LE VIDEO RECENSIONI